• Home
  • Norme & standard

Standard per la progettazione, la realizzazione e la gestione delle costruzioni

Gli standard CRB aiutano gli operatori del settore delle costruzioni a stimare i costi in modo univoco, a descrivere le prestazioni in modo chiaro e comprensibile, a calcolare e fatturare, nonché a ottimizzare strutture e processi. I singoli strumenti di lavoro si basano su una sistematica univoca e connessa e sono collegati tra loro dalla fase di progettazione, passando per la realizzazione, fino alla gestione. Questo «linguaggio» comune del settore della costruzione favorisce la comprensione reciproca e assicura uno scambio sicuro dei dati tra tutti gli operatori coinvolti.

Gli standard sono disponibili sotto forma di cataloghi e manuali per l’utente, nonché applicazioni web e licenze per l'utilizzo dei dati nei programmi applicativi di amministrazione della costruzione o CAD.

Collegamenti sistematici

I singoli strumenti di lavoro si basano su una sistematica univoca e consequenziale e sono collegati tra loro dalla fase di progettazione, attraverso la realizzazione fino alla gestione. Questo „linguaggio comune” nel campo della costruzione favorisce l’intesa e garantisce uno scambio di dati sicuro.

I codici dei costi di costruzione servono da suddivisione per la rappresentazione dei costi di un progetto. Questa classificazione può essere fatta secondo i generi di lavoro (capomastro, pittore, elettricista, ecc.) oppure secondo le parti d'opera ed elementi (platea di fondazione, parete esterna, ecc.). Trattandosi di processi ricorrenti relativi alla determinazione, al controllo e alla gestione dei costi durante gli interi processi di progettazione e realizzazione, i codici dei costi di costruzione vengono impiegati in tutte le fasi di un progetto - dalla progettazione strategica alla realizzazione e alla manutenzione.

Codici dei costi di costruzione: eCCC-GC, eCCC-E e CCC

Suddivisione dei costi di costruzione secondo i generi di lavoro

eCCC-Gate

Lo standard CRB eCCC-Gate introduce due ulteriori livelli di classificazione: elementi parziali e componenti. Così i singoli componenti specifici dei costi possono essere suddivisi in modo ancora più dettagliato e l'utente può determinare i costi con maggiore precisione.
Inoltre,durante la fase di realizzazione, l'esame dei costi basato sugli elementi della fase di progettazione è collegabile facilmente e senza difficili conversioni con le prestazioni orientate all'esecuzione.

eCCC-Assistant

Con l'eCCC-Assistant l'utente ha a disposizione uno strumento per la determinazione e lo scambio digitale dei costi attraverso tutti e 5 i livelli secondo la metodica eCCC basata sugli elementi. Grazie alle definizioni univoche si possono pure generare valori di riferimento per il calcolo dei costi di progetti futuri e confrontarli con i valori di riferimento del CRB.

Manuale per l’utente eCCC

I tre manuali descrivono l'applicazione ottimale e forniscono assistenza nella scelta della corretta attribuzione.

Più opere dello stesso tipo sono state realizzate da un progettista, più è in grado di stimare i corrispettivi dati rilevanti come costi, volumi o fabbisogno energetico di progetti futuri. I propri valori sono sempre particolarmente preziosi. Con o senza esperienza, è tuttavia sempre interessante utilizzare i valori di riferimento di altre opere come valori di confronto. Il presupposto per questo è una classificazione univoca delle opere. Da decenni il CRB si occupa di definizioni univoche e pubblica valori di riferimento relativi a costi, superfici, volumi, utilizzazione, sistemi costruttivi ed energia. Da un lato, questi standard descrivono come i dati sono allestiti in modo univoco, dall'altro consentono il confronto con i dati di mercato.

Classificazione dei tipi di opere CTO

La Classificazione dei tipi di opere e di superfici CTO permette una suddivisione sistematica dell’ambiente costruito secondo i tipi di opere. Questa permette la comparabilità delle opere e la creazione valori di riferimento.

Cataloghi dei tipi di opere: edifici scolastici, valori di riferimento Edifici abitativi e edifici abitativi a confronto

Il Catalogo dei tipi di opere fornisce valori comparativi per la verifica della plausibilità e per la determinazione dei costi durante la progettazione, facilitando il controllo dei costi nelle prime fasi di sviluppo del progetto. Le pubblicazioni documentano edifici abitativi e scolastici realizzati, con informazioni strutturate sui costi e descrizioni eseguite sulla base del Codice dei costi di costruzione Edilizia eCCC-E.

Oltre alle informazioni su opere, operatori coinvolti, descrizione del progetto e della costruzione (secondo i gruppi principali dell'eCCC-E), sono contenuti anche valori di riferimento per volumi e superfici (secondo la norma SIA 416), così come valori energetici in forma compatta.

Piattaforma valori di riferimento

La piattaforma web permette agli utenti di confrontare oggettivamente i valori di riferimento definiti in modo univoco e chiaro secondo le diverse caratteristiche qualitative. I dati sono messi a disposizione con informazioni e diagrammi adeguati che danno un'idea delle basi dei dati e che permettono una conversione automatica secondo regioni o un'indicizzazione del prezzo dei valori di riferimento.

La Piattaforma valori di riferimento aiuta architetti, ingegneri civili, committenti e altri utenti nella valutazione, nella determinazione o nella verifica dei costi di un'opera. I valori di riferimento definiti in modo univoco offrono una fonte d'informazione supplementare ai propri valori.

Il Catalogo delle posizioni normalizzate CPN fornisce il know-how per la descrizione delle prestazioni. Con i testi di base standardizzati si può allestire un elenco delle prestazioni che contiene tutte le prestazioni che l'imprenditore è tenuto a fornire per l'esecuzione. In questo modo il CPN getta le basi per gare di appalto chiare e sicure dal punto di vista giuridico.

La biblioteca dati suddivisa per generi di lavoro comprende circa 200 capitoli CPN dei settori edilizia, genio civile, lavori in sotterraneo, nonché impiantistica (riscaldamento, ventilazione, condizionamento dell'aria, impianti sanitari ed elettricità) e automazione degli edifici. L'elaborazione congiunta dei contenuti da parte di imprenditori, progettisti e committenti garantisce che il CPN soddisfi le esigenze di tutto il settore. In questo modo si instaura un rapporto di fiducia e si gettano le basi per una collaborazione efficace.

I vantaggi in un colpo d'occhio

base standardizzata del settore svizzero della costruzione

oltre un milione di posizioni di prestazione

ditte, marchi e prodotti neutrali

sistematica coerente, classificazione chiara

precise basi per i contratti di appalto

conformità con le normative vigenti

base per uno scambio dei dati univoco

confronto delle offerte più veloce e semplice

in tedesco, francese, italiano

Licenza per i diritti d'uso dei dati

Per lavorare in modo digitale con il Catalogo delle posizioni normalizzate CPN, avete bisogno di un programma applicativo certificato CRB e una licenza per i diritti d'uso dei dati.

Potete optare per una licenza CPN con una preselezione mirata alle esigenze dei diversi settori (p.es. CPN Architettura Edilizia, CPN Imprese di costruzione Edilizia, CPN Ingegneria, costruzione di strade) oppure per una licenza CPN a libera scelta. In questo caso potete selezionare i capitoli a seconda delle vostre necessità.

CPN-Viewer

Il CPN-Viewer rappresenta l'opera di riferimento completa on line per le posizioni di prestazioni standardizzate. Le informazioni supplementari contenute nei CPN in forma cartacea, quali schizzi di richiamo, schemi riassuntivi, indici analitici e appendici facilitano l'allestimento e il controllo degli elenchi delle prestazioni. Grazie al collegamento con le indicazioni sui prodotti prd.crb.ch si può accedere facilmente alla visualizzazione di ulteriori informazioni su prodotti per la costruzione ed ecologia, nonché elenchi prestazioni tipo, direttive di progettazione, oggetti e retini/tratteggi CAD e BIM.

CPN-Editor

Il CPN-Editor permette di aprire, leggere, completare con i prezzi ed esportare senza particolari conoscenze preliminari, tutti gli elenchi delle prestazioni e le offerte allestiti con il CPN. Grazie al canale dei prezzi, gli imprenditori possono confrontare i prezzi delle singole posizioni con un valore statistico.

1026 Collegamenti al CPN

Dopo la gara di appalto e la delibera, l'elenco delle prestazioni può essere utilizzato per il controllo dei costi, la fatturazione e il controlling di cantiere. In questo sono di aiuto i collegamento con i sistemi di classificazione dei costi CCC, eCCC-E ed eCCC-GC.

I prodotti CRB nel campo del Facility Management supportano progettisti, investitori, proprietari, gestori e utenti con basi univoche e vincolanti. Garantiscono trasparenza e chiarezza nella comunicazione e consentono quindi di ottimizzare i costi durante l'intero ciclo di vita di un immobile.

Modello di processi e prestazioni per il Facility Management ProLeMo

Il Modello di processi e prestazioni per il Facility Management definisce i processi più importanti per la gestione di immobili con le relative prestazioni e stabilisce la consequenzialità fino alla strutturazione dei costi di gestione.

LCC - Guida, manuale ed esempio pratico

La determinazione, il controllo e il confronto dei costi del ciclo di vita presuppongono degli standard che permettano di ricavare dei valori di riferimento condivisibili. La pubblicazione LCC, suddivisa in tre volumi, fornisce le basi necessarie a questo proposito. La «Guida LCC», il «Manuale LCC» e l'«Esempio pratico LCC» sono d'aiuto nel controllo completo dei costi durante tutte le fasi dei processi di progettazione e realizzazione.

Facility Management per le fasi di progettazione e realizzazione prFM

La guida pratica Facility Management per le fasi di progettazione e realizzazione prFM fornisce concrete istruzioni su come è possibile raggiungere una concordanza ottimale fra esercizio e gestione di una costruzione già a partire dalle fasi di progettazione e di realizzazione.

Responsabilità del proprietario e del gestore

La documentazione Responsabilità del proprietario e del gestore EiBeV spiega come il modello ampiamente condiviso può essere applicato dal punto di vista del Facility Management.

Terminologia Glossario IFMA nel Real Estate & Facility Management

Il Glossario IFMA definisce la terminologia centrale e crea una base univoca per la comprensione nel settore svizzero del Real-Estate e del Facility-Management.