Comunicati CPN

I comunicati CPN forniscono una rapida panoramica su nuovi contenuti, cambiamenti e aggiunte, come pure sulle ragioni di questi mutamenti

Comunicato CPN 2020

Questo comunicato vi informa brevemente su nuovi contenuti, modifiche e aggiunte che sono stati apportati ai capitoli.

Per le categorie Genio civile ed Edilizia sono stati pubblicati, in forma cartacea ed elettronica, i capitoli seguenti:

Nuove edizioni Genio civile ed Edilizia

  • 152 I/20 Posa di tubi in avanzamento senza trincea
  • 154 I/20 Linee di contatto
  • 214 I/20 Opere di premunizione contro le valanghe e la caduta massi
  • 237 I/20 Canalizzazioni e opere di prosciugamento

Nuove edizioni Edilizia

  • 612 I/20 Costruzioni metalliche in genere
  • 631 I/20 Pareti divisorie mobili, amovibili e fisse
  • 663 I/20 Rivestimenti di linoleum, sintetici, tessili e simili

Nuova pubblicazione Impiantistica

  • 412 I/20 Condotte interrate e rubinetteria per acqua e gas
  • 551 I/20 Telecomunicazione (T) *
  • 552 I/20 Sistemi di comunicazione per edifici e di sicurezza (T) *
    * solo in forma elettronica

Informazioni generali

  • 1003I/20 Elenco dei capitoli con indice analitico
  • 1026I/20 Collegamenti al CPN

CPN 152 «Posa di tubi in avanzamento senza trincea»
La revisione della norma SIA 195 «Rohrvortrieb» (non disponibile in italiano) ha portato alla rielaborazione di questo capitolo, pubblicato l'ultima volta nel 2012. Il capitolo è quindi stato adattato alle nuove tecnologie. Sono state introdotte nuove tecnologie come il Berstlining e la perforazione a percussione guidata, così come delle posizioni supplementari per i giunti idraulici. Sono state tolte le descrizioni delle prestazioni per le fosse di partenza e di arrivo a misura, visto che queste possono essere descritte con i capitoli CPN 161, 162 e 211. Nel paragrafo 100 «Impianto di cantiere e smaltimento delle acque», l'avanzamento a battitura e l'avanzamento a spinta con perforazione vengono ora descritti in sottoparagrafi separati. L'avanzamento a battitura trova ora posto nel paragrafo 300. L'avanzamento a battitura e l'avanzamento a spinta con perforazione sono quindi ora descritti in paragrafi separati. L'avanzamento a spinta con perforazione rimane nel paragrafo 700. Nel sottoparagrafo 640 è ora possibile descrivere la separazione dei fanghi di perforazione. Nel paragrafo 800 sono stati introdotti nuovi sottoparagrafi per il Berstlining e la perforazione a percussione guidata.

 

CPN 154 «Linee di contatto»
Questo capitolo, anno di edizione 2013, è stato rielaborato, in quanto molte norme significative sono state nel frattempo modificate, così come il «Regolamento in materia di tecnica ferroviaria RTE» e la direttiva SGK C3. Le posizioni relative all'illuminazione e ai segnali sono state eliminate visto che le stesse fanno parte del campo della bassa tensione. L'illuminazione viene quindi descritta con i capitoli del gruppo 500 «Elettricità e telecomunicazioni» e i dispositivi di supporto per i segnali con il capitolo CPN 225, paragrafo 800. I trasporti intermedi fanno ora parte dei lavori di montaggio. Di conseguenza, le posizioni relative ai trasporti intermedi sono state tolte dai relativi paragrafi. Nel paragrafo 100 sono stati inseriti i sottoparagrafi 130 «Modifiche di retribuzione» e 140 «Messa a disposizione di personale, macchine, attrezzature». Nel paragrafo 300 le posizioni per i profilati per catenarie rigide sono ora suddivise in «Montaggio su linea a cielo aperto» e «Montaggio in galleria o in corrispondenza di manufatti». Sono inoltre state inserite nuove posizioni per i separatori di tratta e le connessioni elettriche su catenarie rigide. Il paragrafo 400 è stato completato con le cordine Aldrey con una sezione di 300 mm2. La fornitura di materiale è ora descritta nel sottoparagrafo 510. I posti per la misurazione nel sottoparagrafo 550. Le posizioni per la segnaletica si trovano ora nel sottoparagrafo 660. Il sottoparagrafo 720 «Illuminazione ed elementi accessori con raccordi elettrici» è stato eliminato visto che queste prestazioni possono essere descritte con i capitoli CPN del gruppo 500. Ciò ha comportato dei cambiamenti: «Demolizioni e smontaggi» sono ora nel paragrafo 700 e nuove sono le posizioni per la demolizione e lo smontaggio dei separatori di tratta. Il paragrafo 800 riprende i contenuti del precedente paragrafo 900. Inoltre, è stato introdotto il nuovo sottoparagrafo 810 «Progettazione».

 

CPN 214 «Opere di premunizione contro le valanghe e la caduta massi»
L'elaborazione di questo capitolo, pubblicato l'ultima volta nel 2012, si è resa necessaria in seguito alla pubblicazione di nuove norme nel campo delle costruzioni di calcestruzzo e acciaio, di direttive e liste dell'UFAM, schede tematiche della Suva nonché liste delle figure e direttive ASCA. Sono pure state revisonate anche l'Ordinanza sui rifiuti OPSR e l'Ordinanza sul traffico dei rifiuti OTRif. Il capitolo ha una nuova suddivisione che meglio rispetta il decorso dei lavori. I trasporti sono integrati nelle forniture e le posizioni di prestazione adattate alle nuove tecnologie e ai nuovi prodotti. Gli ancoraggi e i pali sono raggruppati in un solo paragrafo, le posizioni per i lavori accessori, che possono venir descritte con altri capitoli, sono state stralciate. I lavori fatti per lo più da altri imprenditori come i drenaggi del pendio, gli inverdimenti, la sorveglianza e la manutenzione non fanno più parte di questo capitolo. I metodi di misurazione del paragrafo 000 sono stati aggiornati. Le forniture a cura del committente si intendono fino al luogo di consegna compreso lo scarico, le forniture da parte dell'imprenditore fino al luogo d'impiego. I tipi di calcestruzzo sono stati ridotti a calcestruzzo CPN B e D così come a calcestruzzo spruzzato SC 2, 11 e 13. Le esigenze concernenti la sicurezza sono state completate. Le prestazioni relative alla sorveglianza del terreno sono elencate come prestazioni non comprese. Nel paragrafo 100 tutte le installazioni, ad eccezione di quelle per gli esami preliminari e le prove, sono contenute nell'impianto di cantiere. Le posizioni separate per ponteggi, ponteggi a torre e piattaforme di lavoro sono state cancellate. Le prestazioni relative alla segnaletica e alle misure di protezione sono state semplificate. Gli ancoraggi e i micropali sono raggruppati nel paragrafo 200 sotto le fondazioni. Il paragrafo 300 ha una nuova struttura visto che i trasporti sono ora compresi nelle forniture. Le premunizione in legno contro le valanghe sono ora descritte come opere e le croci deviavento sono state completate. Siccome il paragrafo per i trasporti è stato stralciato, il montaggio di opere di premunizione contro le valanghe è stato spostato nel paragrafo 400. Nelle posizioni relative ai montaggi sono state introdotte le forniture a cura del committente e quelle da parte dell'imprenditore. La fornitura di materiale per le opere di premunizione contro la caduta massi è stata spostata nel paragrafo 500, il montaggio di queste opere nel paragrafo 600. I lavori accessori per la messa in sicurezza di roccia e simili si trovano nel paragrafo 700. Questo paragrafo è stato completato con la rimozione di roccia tramite brillamento e con i dispositivi di raccolta per il calcestruzzo spruzzato. Le descrizioni sulla sorveglianza e la manutenzione sono state stralciate.

 

CPN 237 «Canalizzazioni e opere di prosciugamento»
Dalla pubblicazione nel 2012 di questo capitolo, la maggior parte delle norme a esso riferite sono state aggiornate. Di nuova pubblicazione è la norma SN EN 1610 «Einbau und Prüfung von Abwasserleitungen und -kanälen» (non disponibile in italiano) e dal 2015 è in vigore l'Ordinanza sui rifiuti OPSR rielaborata. Per aggiornare il capitolo allo stato attuale della tecnica, è stato necessario integrare i nuovi materiali per tubi e i loro requisiti. Sono stati quindi aggiunti i tubi e i pozzetti di calcestruzzo polimerico mentre quelli di fibrocemento sono stati stralciati. Nel paragrafo 000 è stato inserito il nuovo sottoparagrafo 060 «Prescrizioni relative al calcestruzzo». I sottoparagrafi 130 «Taglio di cespugli e arbusti, rimozione di ceppaie», 140 «Demolizioni e rimozioni» e 150 «Lavori di brillamento e di demolizione con mezzi meccanici e idraulici» sono stati stralciati. La suddivisione dello scavo di trincee del paragrafo 200 è stata adattata alla norma SIA 190. Nel paragrafo 300 non c'è stata nessuna modifica sostanziale. Nel paragrafo 400 le definizioni della qualità dei tubi riprendono quelli della norma SIA 190. Inoltre, i materiali e la qualità dei tubi sono stati adattati all'attuale offerta di mercato. Le descrizioni delle prestazioni per le canalette per lo smaltimento delle acque del paragrafo 500 sono state strutturate in modo più differenziato e attualizzate. I tipi di pozzetti del paragrafo 600 sono stati completati e i requisiti adattati alla norma SIA 190. La costruzione di canali di calcestruzzo gettato in opera si trova ora nel paragrafo 700. Il paragrafo 800 è stato uniformato al capitolo 151 «Lavori per condotte interrate» e per gli avvolgimenti di condotte, il riempimento e i relativi lavori accessori vi sono ora tre sottoparagrafi separati. Il paragrafo 900 è stato rielaborato e completato. I lavori di fornitura e posa si trovano ora in sottoparagrafi separati.

CPN 612 «Costruzioni metalliche in genere»
Visto che sia la norma SIA 240 «Metallbauarbeiten » sia la relativa norma contrattuale SIA 118/240 «Allgemeine Bedingungen für Metallbauarbeiten» (non disponibili in italiano) sono state revisionate, si è resa necessaria una rielaborazione completa del capitolo pubblicato nel 2001. Sono pure state pubblicate le nuove norme SIA 358 «Parapetti», SIA 414 «Tolleranze dimensionali nella costruzione», DIN 17 611 e SN EN ISO 1461. Rispetto alla versione precedente, un importante cambiamento strutturale riguarda la maggior parte delle posizioni aperte. Le descrizioni standard, anteposte alle posizioni aperte, servono da linee guida. I sottoparagrafi X70 «Supplementi e lavori accessori» sono stati sostituiti dai sottoparagrafi X80 «Supplementi». Le regole di retribuzione e i metodi di misurazione del paragrafo 000 si basano sulla norma contrattuale SIA 118/240. Nel nuovo sottoparagrafo 170 «Progettazione», in caso di necessità, possono venir descritte anche prestazioni per le convenzioni di utilizzazione così come per i dimensionamenti e le certificazioni della sicurezza strutturale e dell'efficienza funzionale. L'ampio numero di pensiline descritte nel paragrafo 300 è stato ridotto. Le nuove descrizioni riguardano i due tipi di costruzioni più utilizzati, gli altri tipi vanno descritti con le posizioni aperte. Il paragrafo 400 «Scale» è stato raggruppato e semplificato. Le scale vengono ora descritte nel loro complesso e possono pure contenere i pianerottoli. I parapetti e corrimani nel paragrafo 500 sono stati adattati secondo le prescrizioni attuali. Vengono ora descritti nel loro complesso e non più nei loro componenti singoli. Le ringhiere finora denominate «continue» e le «ringhiere a elementi» sono ora raggruppate. Le posizioni contenute nel paragrafo 600 che possono essere utilizzate per scrivere le inferriate sono state attualizzate e ridotte. Sono stati introdotti due nuovi sottoparagrafi relativamente aperti per le reti e i tessuti di metallo. Nel paragrafo 700 si trovano le nuove scale a pioli fisse. Nel paragrafo 800 sono ora descritti i pianerottoli e le rampe. I precedenti trattamenti delle superfici del paragrafo 900 sono ora integrati nelle posizioni di prestazione.

 

CPN 631 «Pareti divisorie mobili, amovibili e fisse»
Il capitolo, con anno di edizione 2007, è stato ampiamente rielaborato in quanto la norma SIA 181 «La protezione dal rumore nelle costruzioni edilizie» è stata nel frattempo revisionata. I testi per la messa in appalto sono stati adattati riguardo ai requisiti e alla terminologia e ad altre norme (protezione antincendio) e direttive (misure di riduzione della trasmissione del rumore). Le posizioni sono state attualizzate per quanto riguarda il tipo, la costruzione, i materiali e le superfici. L'indice di fonoisolamento ponderato è stato corretto con il nuovo valore spettrale (Rw + C). La terminologia per i rivestimenti e le verniciature è stata uniformata e adattata a quella dei capitoli analoghi. Il paragrafo 000 contiene le nuove regole di retribuzione, i metodi di misurazione e le definizioni dei termini tecnici così come le indicazioni per la costruzione ecologica. Nel paragrafo 300 i sottoparagrafi «Spostamento di pareti divisorie a elementi amovibili» e «Pareti divisorie a elementi amovibili combinati» sono stati considerevolmente ridotti. Per contro, sono state ampliate le posizioni relative agli elementi vetrati. Nel paragrafo 400 è stata tolta la distinzione fra locali asciutti e locali esposti all'acqua. In questo capitolo sono state inoltre aggiunte le pareti divisorie di metallo per le cabine. I sistemi divisori del paragrafo 600 sono stati ampliati con i sistemi in pannelli truciolari, in lamelle e in lamiera forata di acciaio.

 

CPN 663 «Rivestimenti di linoleum, sintetici, tessili e simili»
Il capitolo, con anno di edizione 2005, è stato rielaborato visto che la norma contrattuale SIA 118/253, è stata revisonata. Anche le schede tecniche dell'associazione Pavimenti Svizzeri e le Prescrizioni antincendio AICAA sono nel frattempo state rielaborate. Nel rispetto di queste normative, il capitolo è stato adeguatamente ristrutturato secondo le esigenze della pratica. Non ci sono più paragrafi separati per il sistema di appalto 2. Questo può all'occorrenza essere descritto nei sottoparagrafi e per tutti i lavori del rispettivo paragrafo. Il capitolo comprende ora i pavimenti con innesto a clic. Il paragrafo 000 contiene la terminologia e le regole di retribuzione così come le indicazioni per la costruzione ecologica. Nel paragrafo 100 sono stati apportati alcuni cambiamenti e descritte nuove posizioni per l'isolamento contro il rumore da calpestio. Nel paragrafo 200 vengono descritti tutti i più comuni rivestimenti resilienti. Le posizioni sono state precisate e vengono ora indicate con e senza proprietà elettrostatiche. Nel paragrafo 300, a causa della molteplicità dell'offerta e delle continue innovazioni, i pavimenti tessili vengono esposti con delle posizioni aperte. Nel paragrafo 400 vengono descritti i pavimenti con innesto a clic, nel 500 gli zerbini e nel 600 gli zoccolini. Il paragrafo 900 contiene i supplementi e i lavori accessori.

CPN 412 «Condotte interrate e rubinetteria per acqua e gas»
Questo capitolo CPN sostituisce il capitolo 411 «Condotte di approvvigionamento per acqua e gas» con anno di edizione 1994. Visto che finora sono state fatte modifiche solo tramite posizioni aggiuntive, il capitolo non corrispondeva più allo stato attuale della tecnica. Sono ora stati inseriti nuovi materiali e tecnologie e la struttura è stata rielaborata. Il nuovo capitolo è suddiviso in lavori generali (paragrafo 100) e condotte (paragrafi da 200 a 500). Le condotte sono suddivise in condotte di ghisa (paragrafo 200), di acciaio (300), di polietilene (400) e in condotte di altro tipo (paragrafo 500). Nel paragrafo 700 sono descritti i passaggi murali, i connettori e simili e nel paragrafo 800 la rubinetteria. Questa nuova suddivisione ha portato a numerosi spostamenti di sottoparagrafi e posizioni.

 

CPN 551 «Telecomunicazione» (T) / CPN 552 «Sistemi di comunicazione per edifici e di sicurezza» (T)
Per entrambi i capitoli nuovi titoli e struttura più chiara. Sono stati qui integrati i capitoli 553 «Audio, Video, Radio e TV (T)», 554 Sorveglianza, allarmi e simili (T)» und 557 «Apparecchi di telecomunicazione, componenti attivi e simili (T)». Gli elenchi prestazioni, realizzati con capitoli della versione 2019 o anteriore, non hanno potuto essere adattati.

Nelle due categorie Impianti sanitari, riscaldamento, ventilazione, condizionamento dell'aria (400) ed Elettricità e Telecomunicazioni (500) diversi capitoli sono stati adattati alle nuove tecnologie e alle nuove prescrizioni, tenendo conto dei nuovi prodotti sul mercato.

 

Gruppo di capitoli CPN 400

CPN 426

Nel nuovo sottoparagrafo 140 sono stai inseriti la prova di tenuta, il primo riempimento, il risciacquo e i campioni d'acqua. I sottoparagrafi 230, 250, 260, 270, 330, 610, 620, 630, 710, 720 sono stati completati.

CPN 427

Nuovi dimensionamenti nella posizione principale 214. Nuova è la posizione principale 874 Diciture.

CPN 453

Nella posizione principale 254 sono state aggiunte nuove posizioni.

CPN 455

L'unità di misura "paio" non è più permessa ed è stata corretta nella posizione principale 571.

 

Gruppo di capitoli CPN 500

CPN 512

Tubi flessibili e relativi raccordi per il collegamento pneumatico nelle dimensioni 8 e 10mm.

CPN 513

Canali con mantenimento del funzionamento E60.

CPN 514

Canali a pavimento con coperchio provvisto di spazzola con o senza LED nelle dimensioni 150 e 250 mm.

CPN 521

Scatole da raccordo generatore per 3 o 4 stringhe per impianti fotovoltaici.

CPN 522

Cavi di alimentazione ottimizzati CEM 50- 240 mm2. Cavi GKN 6-240 mm2 a 5 conduttori.

CPN 531 

Colonne di ricarica per elettro-mobilità 32 e 63A.

CPN 542

Sistema di cablaggio a innesto IP68 con cavi preconfezionati e moduli di derivazione. Ampliamento del sistema già presente.

CPN 543

Interruttore antilegionella per comandi di scaldacqua. Contatore di energia con connessione a M-bus.

CPN 561

Nuove automazioni per locali per cablaggi ad innesto. Interfaccia KNX IP-Secure.

CPN 563

Innoxel nuovo sistema proprietario.

CPN 565

Interfaccia di comunicazione ed ulteriori apparecchi di base o di ampliamento per ingressi e uscite.

CPN 585

Un adattamento degli elenchi prestazioni della versione 2019 (o precedente) alla versione 2020 non è possibile.

CPN 586

Rielaborazione dei link multimedia; integrazione della parte per i nodi.

 

Per eseguire un adattamento degli elenchi prestazioni della versione 2019 (o precedente) alla versione 2020, le posizioni cancellate devono essere sostituite manualmente con nuove posizioni.

Queste modifiche saranno pubblicate solo in forma elettronica. Con un programma applicativo o il CPN-Viewer (v. pag. 7) si può accedere ai descrittivi aggiornati.

Documentazione 1026 Collegamenti al CPN
Grazie a questa documentazione gli elementi del Codice dei costi di costruzione Edilizia eCCC-E (SN 506 511) e del Codice dei costi di costruzione Genio civile eCCC-GC (SN 506 512) sono correlati ai capitoli CPN corrispondenti. In questo modo si possono scegliere velocemente e senza complicazioni i giusti capitoli CPN per la descrizione delle prestazioni. Inoltre, ai progettisti è proposto un metodo approssimativo su come ricondurre i costi dalla realizzazione alla creazione dei valori di riferimento nel Codice dei costi di costruzione Edilizia o Genio civile. Nell'appendice della documentazione si trova anche il collegamento tra il CPN e il CCC e viceversa.

I capitoli 324 «Elementi per rifugi della protezione civile», 421 «Apparecchi sanitari generici », 422 «Apparecchi di approvvigionamento», 423 «Apparecchi di smaltimento», 457 «Impianto di riscaldamento: Stoccaggio di combustibili», 467 «Soffitti raffreddanti, travi raffreddanti», 481 «Isolamento di tubazioni e canali», 731 «Attrezzature per aziende agricole », 761 «Impianti di parcheggio», 771 «Tende e lavori di decorazione interna» e 772 «Attrezzature per i rifugi della protezione civile» sono stati eliminati.

Il capitolo 411 «Condotte di approvvigionamento per acqua e gas» è stato sostituito dal 412 «Condotte interrate e rubinetteria per acqua e gas».

I capitoli 553 «Audio, video, radio e TV (T)», 554 «Sorveglianza, allarmi e simili (T)» e 557 «Apparecchi di telecomunicazione, componenti attivi e simili (T)» sono stati sostituiti dai capitoli 551 «Telecomunicazione (T)» e 552 «Sistemi di comunicazione per edifici e di sicurezza (T)».

Le modifiche risultanti dall'esperienza pratica e le segnalazioni di errori dell'anno scorso sono state elaborate e importate nei rispettivi CPN. Grazie alla messa a disposizione dei dati su CRB online, gli utenti possono scaricare tutti i testi attualizzati. Le correzioni in forma cartacea possono essere scaricate qui.

 

CPN 103 «Basi di calcolo»
La norma SIA 121 «Verrechnung der Preisänderungen mit dem Objekt-Index-Verfahren (OIV)» (non disponibile in italiano) è stata ritirata dal mercato. Quindi nel CPN 103 è stato tolto il sottoparagrafo 720 «Metodo dell'Indice specifico d'opera MIS». L'«Applicazione», le appendici del capitolo e la scheda tecnica N. 3 «Basi di calcolo – Esempi di applicazione del capitolo CPN 103» sono state adattate di conseguenza.


CPN 181 «Costruzione di giardini e opere paesaggistiche»
Le unità di misura previste nella nuova IfA18 sono state attualizzate. L'unità di misura «sacco» non è più ammessa. Nella posizione 722.301 il nuovo computo è «numero di sacchi da litri 300» e l'unità di misura in pezzi.

 

CPN 185 «Inverdimento di edifici»
Le unità di misura previste nella nuova IfA18 sono state attualizzate. L'unità di misura «sacco» non è più ammessa. Nella posizione 253.231 il nuovo computo è «numero di sacchi da litri 300» e l'unità di misura in pezzi.

 

CPN 186 «Friedhofarbeiten (non disponibile in italiano)»
Nella posizione 161.701, l'unità di misura pezzi è stata sostituita dall'unità di prestazione up. Le unità di misura previste nella nuova IfA18 sono state attualizzate. L'unità di misura «sacco» non è più ammessa. Nella posizione 537.331 il nuovo computo è «numero di sacchi da litri 300» e l'unità di misura in pezzi.

 

CPN 342 «Isolamento termico a cappotto»
La pellicola di protezione per le soglie in lamiera di alluminio con superficie strutturata della pos. 162 è stata tolta dal testo. Nella pratica, le soglie non sono fornite con pellicola.


CPN 364 «Impermeabilizzazione di tetti piani»
Nell'impianto di cantiere i carrelli elevatori telescopici e le piattaforme elevatrici sono stati completati. Le impermeabilizzazione in teli bituminosi (pos. 486.300) e le impermeabilizzazioni in teli di materiale sintetico (pos. 587.300) comprendono nuovi sistemi di monitoraggio.

 

CPN 371 «Finestre»
La definizione del sistema di legno-metallo è stata rivista dall'associazione FFF a seguito di reclami e su indicazione della COMCO. La posizione 053 è stata riformulata di conseguenza e lo schizzo di richiamo è stato modificato. La posizione 751, che descrive la protezione delle finestre posate, è stata completata con le pellicole fluide a base di acqua.

 

CPN 621 «Armadi e scaffali in legno e derivati del legno»
A causa delle esigenze del mercato e su richiesta dell'associazione responsabile ASFMS, sono state introdotti nuovi gruppi di sottoposizioni per la descrizione di misure per la sicurezza sismica per diversi sistemi di armadi, in conformità con la scheda tecnica UFAM «Erdbebensicherheit sekundärer Bauteile und weiterer Installationen und Einrichtungen» (non disponibile in italiano). Ciò riguarda le posizioni 286.300, 386.200, 486.200, 583, 684 e 783.

 

CPN 624 «Opere da falegname in genere»
Anche per questo tema l'associazione professionale ASFMS ha affrontato la questione sulla sicurezza sismica e ha chiesto una modifica in tal senso. La posizione 784 «Supplementi per misure di sicurezza per i mobili» soddisfa questa esigenza.

 

CPN 643 «Costruzione a secco: Pareti»
Per meglio differenziare le pareti di rivestimento precedentemente denominate in modo identico nei sottoparagrafi 320 e 350, quelle del sottoparagrafo 350 sono state completate da "senza intelaiatura". Così come per altri capitoli, anche in questo sono state inserite delle posizioni per piccole superfici fino a m2 5. Ciò riguarda i sottoparagrafi 280, 380, 480 e 580.

 

CPN 662 «Pavimenti di cemento, magnesia, resina sintetica e bitume»
Per i pavimenti a base di resina sintetica del paragrafo 400, mancavano finora le posizioni per l'esecuzione di zoccolini e raccordi concavi e per l'esecuzione di raccordi concavi dello stesso materiale del pavimento. Il nuovo sottoparagrafo 480 prevede ora due posizioni a questo scopo: una per l'esecuzione monolitica (481) e una per l'esecuzione disaccoppiata (482).

 

CPN 671 «Opere da gessatore: Intonaci per interno e stucchi»
La definizione delle classi di qualità dell'intonaco di gesso e delle lisciature ha creato spesso dei malintesi. La posizione 033 è quindi stata formulata differentemente suddividendo fra «intonaci» e «lisciature». Di conseguenza, sono stati aggiunti testi esplicativi per le lisciature a base di gesso (sottoparagrafo 340) e per le rasature a base di resina sintetica (sottoparagrafo 360) affinché all'utente venga fatto notare che per le lisciature con qualità della superficie Q3 e Q4, alle lastre di gesso posate a cura del committente deve essere stata applicata una lisciatura standard Q2.

Nuovo layout
La forma cartacea dell'edizione 2020 del CPN sarà pubblicata in un nuovo e moderno layout con nuovi caratteri e senza il limite dei 30 caratteri per riga. Le informazioni sul capitolo si trovano ora in cima a ogni pagina. Queste novità offrono una migliore visione d'insieme e facilitano la leggibilità della forma cartacea ancora molto popolare dei capitoli CPN.

 

La variante 99 «Designazione del tipo» non può più essere utilizzata
Con l'entrata in vigore definitiva dell'IfA18 prevista per il 1° gennaio 2010, esiste la possibilità per gli utenti CPN di selezionare le informazioni sui prodotti da costruzione registrate sulla piattaforma PRD in tutte le posizioni designate con l'icona «P» e di immettere ulteriori informazioni. In questo modo viene meno la possibilità di completare le varianti 99 «Designazione del tipo» nelle posizioni di prestazione.
Nella maggior parte dei capitoli non ci sono quindi più le varianti 99 «Designazione del tipo». Alcune associazioni professionali utilizzano queste varianti 99 ancora per il collegamento delle loro basi di calcolo per gli imprenditori. Queste varianti non possono più essere utilizzate da chi redige l'elenco prestazioni.
Appena saranno attualizzate le possibilità tecniche delle associazioni professionali in relazione alle basi di calcolo, anche queste varianti 99 saranno eliminate dai capitoli CPN.

Applicazione
Tutte le nuove edizioni comprendono i riferimenti alle norme contrattuali e alle norme tecniche in vigore nel documento «Applicazione ». Nei programmi applicativi certificati IfA18 questo documento viene visualizzato.


Schemi riassuntivi
Gli schemi riassuntivi mostrano in forma grafica come è suddiviso un capitolo CPN. In un colpo d'occhio si riconoscono i criteri in base ai quali è strutturato il capitolo.


Schede tecniche per la stesura di elenchi prestazioni
Nelle schede tecniche, viene spiegato come allestire elenchi prestazioni per determinati settori. 


Appendici
Le appendici contengono informazioni integrative dettagliate riguardanti i corrispondenti capitoli CPN e sono di ausilio durante l’applicazione pratica. 

Questi documenti possono essere scaricati gratuitamente qui.

 

CPN-Viewer
Il CPN-Viewer permette l'accesso alle posizioni di prestazione standardizzate dell'intero Catalogo delle posizioni normalizzate CPN nella versione attualizzata come pure in quella precedente. Quest'opera completa, consultabile online, può essere impiegata come lista di controllo per l'elaborazione di tutti gli elenchi delle prestazioni. Progettisti e imprenditori possono accedere con il CPN-Viewer a oltre un milione di posizioni normalizzate nei campi Edilizia, Genio civile, Lavori in sotterraneo e Impiantistica. Le voci di ricerca consentono di trovare rapidamente le posizioni. Numerose informazioni supplementari, come gli eloquenti schizzi di richiamo, gli schemi riassuntivi, le appendici, l'indice analitico o l'elenco delle posizioni principali, nonché le indicazioni sui prodotti e le posizioni eco, sono da supporto nel descrivere correttamente le prestazioni.

 

CPN-Editor
Il CPN-Editor permette di aprire, leggere, completare ed esportare tutti gli elenchi prestazioni dal CPN. Progettisti e imprenditori possono scambiare facilmente i loro dati. Grazie all'applicazione web gli utenti possono approfittare da subito delle nuove possibilità offerte dall'IfA 18. Oltre alla tecnologia più attuale e ai moderni standard di sicurezza, il settore sviluppo ha preso in considerazione anche le esigenze dei clienti. Con il nuovo CPN-Editor i dati possono essere spostati e importati facilmente nell'applicazione web con il mouse mediante la funzione Drag & Drop. Anche i dati contestuali, come ad esempio gli eco-devis, le indicazioni sui prodotti PRD della piattaforma di informazione sui prodotti da costruzione, nonché gli schizzi di richiamo, possono essere visualizzati e scambiati negli elenchi prestazioni secondo il Catalogo delle posizioni normalizzate CPN. Grazie al canale dei prezzi, l'utente può confrontare, direttamente nell'offerta e in modo anonimo, i prezzi delle sue posizioni con quelli di tutti gli utenti del CPN-Editor tramite indicatori e diagrammi.

 

eCCC-Assistant
Con l'applicazione web eCCC-Assistant l'utente ha a disposizione uno strumento per l'esecuzione e lo scambio digitale delle determinazioni dei costi secondo la metodica eCCC basati sugli elementi. In ogni momento e ovunque, sia su desktop sia su laptop o tablet. Grazie ai costi contenuti della licenza e al suo facile utilizzo, questo strumento offre soprattutto ai piccoli uffici la possibilità di accedere in modo veloce e intuitivo ai codici dei costi di costruzione eCCC. Con l'«eCCC Assistant» si possono pure generare i propri valori di riferimento per il calcolo dei costi di progetti futuri.

Per facilitare il lavoro ai progettisti, a questa applicazione web sono stati apportati dei miglioramenti tecnici e diverse novità:

  • «eCCC-Browser» per visualizzare sullo schermo tutte le posizioni dell'eCCC-E e dell'eCCC-GC
  • Funzione di ricerca in tutta la struttura eCCC così come in ogni determinazione dei costi
  • Confronto delle determinazioni dei costi secondo i valori di riferimento o secondo i costi
  • Salvataggio automatico
  • Nuove opzioni per la creazione dei resoconti: scelta fra diverse visualizzazioni

 

werk-material.online
La nuova offerta supporta architetti, ingegneri civili, committenti e altri utenti nella valutazione, nella determinazione o nella verifica dei costi di un'opera. I valori di riferimento definiti in modo univoco offrono una fonte d'informazione supplementare ai propri valori interni e possono essere utilizzati più tardi per ulteriori impieghi. Con la nuova applicazione web, i valori di riferimento degli oggetti possono essere valutati statisticamente, analizzati o confrontati in modo semplice e chiaro. Le numerose funzioni statistiche, l'attraente configurazione e la facile navigazione con vari filtri e strutture dei codici dei costi di costruzione eCCC, CCC o SIA 416, permettono di velocizzare il lavoro.

L'applicazione web werk-material.online viene costantemente completa in collaborazione con diversi partner. Attualmente sono offerti due pacchetti dati: gli elementi di calcolo dell'UST con prezzi netti medi delle posizioni di prestazione del CPN, sviluppati in collaborazione con l'Ufficio federale di statistica (UST) e sulla base delle relative indagini di mercato degli ultimi quattro anni e oltre 1000 valori di riferimento di tipi di opere ripresi dal Catalogo dei tipi di opere pubblicato dal CRB e dagli oggetti di «werk-material».

 

Nuove possibilità per l'utilizzo digitale degli standard CRB
In seguito agli attuali sviluppi tecnici e alle nuove esigenze, lo scambio dei dati è stato ampliato ed è stato definito un nuovo formato di scambio. La direttiva «IfA18 – Informazioni focalizzate sulle applicazioni», rivolta ai partner che offrono programmi applicativi di amministrazione della costruzione, regola, dal 1° gennaio 2018, lo scambio dei dati e l'utilizzo degli stessi. Dopo un periodo transitorio di due anni, a partire dal 1° gennaio 2020 sarà valido solo l'IfA18.

 

IfA18: I vantaggi per l'utente in un colpo d'occhio

  • Per precisare la descrizione di una posizione CPN, è possibile aggiungere allegati, immagini o altri documenti alle posizioni CPN aperte, dopo il testo della posizione o della variabile.
  • È pure possibile aggiungere alle posizioni CPN le indicazioni sui prodotti e altre informazioni specifiche dei prodotti, p.es. dalla piattaforma di informazione sui prodotti da costruzione prd.crb.ch. Queste informazioni sui prodotti possono pure essere scambiate integralmente.
  • Anche gli eco-devis, le indicazioni ecologiche complementari al CPN, possono essere visualizzati e scambiati nell'elenco delle prestazioni.
  • I calcoli dettagliati delle quantità delle posizioni possono ora pure essere esportati nell'elenco delle prestazioni, semplificando lo scambio dei dati per la stesura del computo. 
  • Il CPN viene pubblicato una volta all'anno. Gli errori individuati dopo la pubblicazione non potevano finora essere corretti nel corso dello stesso anno. Da adesso, le informazioni sulle correzioni possono essere visualizzate nei dati aggiornati dei capitoli CPN già pubblicati. 
  • Ora è anche possibile scambiare i dati sulle stime del fabbisogno finanziario, sulle stime sommarie e sulle stime dei costi, nonché sui preventivi secondo l'eCCC, compresa l'assegnazione dei costi di altri codici dei costi di costruzione e possono inoltre essereaggiunti documenti supplementari all'eCCC.
  • Oltre ai tre nuovi generi di suddivisione (Tipo di impianto, Suddivisione per utilizzo e Suddivisione per locale), anche i nuovi generi di prezzo (p.es. N = non offerto o I = compreso) facilitano la comprensione.
  • L'applicazione delle varie aliquote IVA e i modelli relativi alle condizioni sono stati uniformati.

 

Nuova guida CPN per gli utenti
La direttiva «IfA18 Informazioni focalizzate sulle applicazioni», sostituisce la precedente pubblicazione 1004 I/92 «Informazioni per l'utenza», che era sia una guida CPN per gli utenti sia una guida per i fornitori di software. Visto che l'IfA18 si rivolge ai fornitori di programmi di amministrazione della costruzione, occorreva una nuova guida per gli utenti del Catalogo delle posizioni normalizzate. Questa «Guida per gli utenti» è disponibile qui in lingua tedesca come documento PDF. Si prefigge lo scopo di facilitare l'utente nell'allestimento di un CPN. Oltre alle informazioni generali sul CPN, sui mezzi ausiliari, sugli allegati e sui dati contestuali, viene spiegata soprattutto la struttura dei singoli capitoli CPN con i vari tipi di posizione, varianti, ecc. Vengono inoltre date delle raccomandazioni sull'utilizzo delle posizioni di riserva e gli utenti potranno trovare una breve panoramica sui tipi possibili di strutture dei costi e sui tipi di quantità utilizzate nel CPN.

 

Informazioni supplementari riguardanti la piattaforma di informazione sui prodotti da costruzioneCon ca. 20'000 indicazioni sui prodotti nei dati del CPN, progettisti, committenti e imprenditori dispongono di un pratico strumento decisionale. Mentre si allestisce un elenco prestazioni, le indicazioni sui prodotti appaiono sullo schermo al momento giusto.

Sotto prd.crb.ch possono inoltre essere utilizzate gratuitamente le informazioni utili aggiuntive sui numerosi prodotti da costruzione:

  • Descrizioni di aziende
  • Descrizioni e illustrazioni dei prodotti
  • Moduli d'offerta tipo
  • Disegni tecnici, PDF, oggetti CAD e BIM
  • Altri documenti, certificati
  • Link utili relativi p.es. a materiali da costruzione, texture CAD, EcoBau, Devis Tool